io-brand

Personal branding come fare?

Nei giorni d’oggi la tua vita è online, quasi tutto quello che fai, ti porta sul web cosa vuoi se ormai ci sei dentro, se digiti il tuo nome emerge tutto quello che ai fatto, scritto o condiviso.

io-brand

io-brand

Come ci vedono gli altri, le interconnessioni tra le persone sono infinite, le informazioni disponibili sono globali, il nuovo Web 3.0 vuole un’identità, un marchio o un volto, ugualmente tocca anche a noi che siamo i veri protagonisti della Web diventare Personal Brand e indirizzare il nostro marchio.

!Siamo il Brand di noi stessi!

 

Nell’ambiente del marketing si usa dire che “il marchio è nella testa dei consumatori”, il marchio o Brand è il valore percepito dal cliente rispetto al prodotto (qualità del marchio o brand), queste virtù sono applicate sia a un’azienda, libero professionista, studenti, casalinghe e privati.

Uno dei principali motivi per i quali bisogna fare attenzione a come ci presentiamo, è la cosiddetta “web reputation”, vuoi dire concentrarsi affinché gli altri parlino bene di noi, attenzione non va confusa con auto-promozione di sé, avere un sito, un blog personale, essere su Youtube o formare parte di tutti Social media possibili, va inteso come la fiducia che sei in grado di generare in confronto di chi ti segue, il tuo pubblico.

Per acquisire un certo grado di affidabilità e far sì che questo accada online, l’importante è creare una giusta strategia di social marketing per farti conoscere, aumentando la tua visibilità, spiccando sugli altri e gestendo la tua reputazione continuamente per costruire il tuo personal Branding. Senza queste premesse non riuscirai a convincere nessuno il tuo sito web parla di te

A questo scopo aggiornare sempre le vostre competenze per tenerci al passo con i cambiamenti sarebbe un pratica di non trascurare, vista la direzione che sta prendendo il mondo del lavoro con lo Smartworking sinonimo di lavoro in mobilità dove la tecnologia digitale la fa di padrone. La nuova richiesta di collaboratori, freelance, ed altre figure lavorative flessibili portano l’utente a essere più libero nella gestione dei tempi, e approcciarsi al mercato di lavoro con gli strumenti che utilizza e conosci.

Essere professionale ella parola d’ordine. “web reputation”.

personal branding 2

Come fare? Come promuovere te stesso mediante il web per raggiungere gli obiettivi?

Se noi siamo il prodotto e vogliamo sviluppare una strategia adeguata, la cosa che ti consiglio di fare e seguire questi cinque semplice passi

1.- Fissare gli obiettivi

Il personal branding riguarda il modo specifico con cui fai marketing di te stesso, la prima impressione digitale.

Come racconti la tua storia unica e coerente in modo che rifletta il tuo marchio, cosa vuoi che gli altri sappiano e non di te. Comincia per rispondere a queste domande chiave:

Chi sei?, Cosa fai? , Perché lo stai facendo? Como lo fai?, Dove lo fai? Dove vuoi arrivare quale sono tuoi obiettivi?.

E necessario che ogni azione associata al prodotto che sei o che farai, sia in linnea su come vuoi essere visto in tutto il mondo, esempio: sei un programmatore, dovrai conquistare il tuo pubblico con la tua professionalità, identificarti con quello che sai fare miglio, creando uno stilo tuo personale, un modo una forma che ti contraddistingua degli altri programmatori, c’è un detto “non può esserci identità sen non c’è differenza” Lèvi Strauss.

Crea un motto o slogan con una citazione preferita  come ad es. “Dove c’è Barilla c’è casa” e “Vodafone: tutto intorno a te”, gli slogan servono a includere nella marca degli aspetti psicologici tali, da indurre nei consumatori sentimenti di fiducia verso l’impresa.

 2.- Scegliere il target

Dopo aver capito il tuo obiettivo, è fare una pulizia su quelli argomenti e situazione che non vanno più d’accordo con il tuo brand, comincia a evidenziare in quale target di riferimento si trovano i tuoi clienti o gruppo di persone che vuoi coinvolgere, cosa gli interessa, a quale social appartengono, cerca d’identificare che tipo di problemi o bisogno possono avere.

3.- Sceglie il Social Media

Social media questa parola che risuona un po’ da per tutto, il suo significato vuole dire; “Usare la rete per socializzare, comunicare e mettere in contatto le persone nel mondo”.

Il Social, è il mezzo principale per sviluppare il personal branding, ogni social ha maturato un tipo di networking, impara a conoscere i diversi social media e seleziona i canali più adatto a te, d’accordo a tuo profilo digitale, Facebook, LinkedIn, Youtube, Instagram, Twitter, Google+.

Personalizza gli strumenti che usi per comunicare la tua identità (logo, slogan, colori, foto, partecipazioni, comenti, etc.) è sopra tutto programma la tua campagna di Social media adopera la tecnica SMO, in altre parole Social Media Optimization, che abbraccia tutte le attività studiate per migliorare la visibilità attraverso gli account sociali e impiega parole chiave per ottimizzare il tuo personal brand.

4.- Crea traffico

Genera traffico partecipando alla conversazione online e gruppo di discussione, conoscere nuove persone, condivide con gli altri è dimostra le tue competenze, la tua esperienza e visione su alcuni argomenti i vantaggi legati ai tuoi servizi, fornici informazioni di base di contatto per essere raggiungibile.

5.- Controlla i Resultati

Verifica periodica utilizzando gli strumenti giusti sugli argomenti che ti riguardano, controlla la tua reputazione, i tuoi concorrenti sapere cosa dicono gli altri di te.

Personal branding con LinkedIn

Registrati sul nostro sito e riceverai gratuitamente il manuale in pdf, su come impostare il tuo personal branding con Linkedin.

!Te lo invieremo al più presto!  Grazie :-))

 


 

Posted in Senza categoria and tagged , , , , .