5 passaggi da fare in WordPress per aggiornare php all’ultima versione

Se avete un sito in WordPress versioni di PHP 5.6 o seguenti, non potete continuare a rimandare il vostro passaggio a PHP 7,3 o 7.4 in altre parole, “le vecchie versione non saranno più supportate” e per la versione di PHP 8.0 bisognerà ancora aspettare qualche anno.

Quindi se ti sei incuriosito e voi sapere quale versione gira sul tuo spazio web, prima di tutto accede al sito come Amministratore è una volta che ti sei logato vai alla bacheca e controlla nella sezione: Strumenti/salute del sito (site Health)

li troverai la versione di PHP

Nel mio caso il sito che sto aggiornando gira su PHP 7.1 cioè dovrei passare a PHP 7.4 o PHP 7.3. Una volta fatto questa conferma, – Quello che hai da fare fallo presto! Oh,Oh. In poche parole bisogna andare avanti, pero non tutto viene per farti fare ore estraordinarie, questo passaggio a il suo vantaggio. 🙂 In ” teoria” una volta fatto il aggiornamento le prossime versioni se attualizzeranno in autonomia. .-))

Bene di conseguenza si sei in queste situazioni o stai adoperando ancora una versione più vecchia di PHP, posso dire che sei arrivato o arrivata al posto giusto, soprattutto perchè qua ti mostreremmo tutto quello che dovrai fare in modo semplice e chiaro per raggiungere la desiderata meta del PHP love for ever. Per quelli che non sono ancora convinti aggiungo alcune delucidazioni su questo onorevole programma.

Perchè dovresti aggiornare il sito alla ultima versione di PHP?

a.- Come è noto, PHP è il linguaggio di programmazioni più famoso nel mondo dello sviluppo per applicazioni web lato Sever, tale come WordPress temi e plugin. Quindi un sito non aggiornato oltre ad essere fuori degli standard richiesti potrebbe essere soggetto alla vulnerabilità della sicurezza è come conseguenza, diventere una preda facile per i potenziali Hacker che approfittano dei sistema non aggiornati e prenderebbero da remoto il vostro sito per fare dell’azioni non carine e qua mi fermo. Per non terrorizzarvi!. Quindi se aggiorni alla ultima versioni di PHP 7.4 avrai l’ottimizzazione tecnica delle perfomance più trend e allo stesso tempo potenzierai la funzionalità è sicurezza del tuo sito.

b- D’altra parte vostro sito web con questo aggiornamento sarà più veloce e potrà offrirti un aumento nella velocita di caricamenti grazie alla preloading (o precaricamento) e per finire

c.- Come è stato detto in precedenza, quelle versioni di PHP dalle 5 in avanti che sono state rilasciata 15 anni fa, dal 31 dicembre 2018 non sonno più supportata. Che dici! Sarà Meglio Affrettarsi! Perciò ecco a voi in breve

Le cinque cose da fare nel sito di WordPress prima di aggiornare a PHP 7.4

  1. Controllare gli ultimi aggiornamenti di WordPress e plugin
  2.  Effettuare un backup del tuo sito Web
  3. Verificare la compatibilità con PHP
  4. Risolvere eventuali problemi di compatibilità con PHP.
  5. Aggiornare a php 7.4 tramite server.

Procedimento passo dopo passo.

1.- Controllare gli ultimi aggiornamenti di WordPress e plugin.

Prima di tutto e consigliabile verificare di avere installato l’ultima versione di WordPress e che tutti i plugin installati e temi siano aggiornati.

Procediamo

– Dalla tua dashboard di WordPress, controlla se c’è un aggiornamento disponibile, ti raccomando di fare un backup prima di aggiornare per sicurezza, se non sai come fare il backup passa al punto 2

Allo stesso tempo controlla e rimuove tutti plugin e temi inattivi. Ricapitolando: fatto il backup, rimosso tutto quello che cera in più, adesso e il momento giusto per aggiornare wordPress, plugin e temi.

Vai su Aggiornamenti, quindi aggiorna tutto.

2.- Effettua un backup del tuo sito Web

Ci sono tre metodologie per effettuare il backup

a.- Il tuo server hosting ti offre un servizio di backup, Benissimo!! Già sia che queste backup sia manuale, automatico, o anche a scadenza settimanale e tutto ok, pero per sicurezza ti consiglio di verificare nel Cpanel del tuo hosting, se non lo sai semplicemente fai una telefonata, per chiedere ed essere sicuro che disponi di questa soluzione. La ragione di fare queste backup è per ripristinare il sito nel caso in cui qualcosa non funzione e avendo questa soluzione potrai ritornare nuovamente alla versione anteriore di php se non riuscirai a sistemare o vada in errore.

b.- Ad ogni modo esistono diversi servizi gratuiti di plugin che puoi adoperare per realizzare il backup, quindi se non disponi già di una soluzione di backup personale, te suggerisco una di queste due opzione ma ci sono tantissimi con diverse funzionalità e anche a pagamento

  • UpdraftPlus è uno dei plugin di backup gratuiti più popolari.
  • BackUpWordPress è un’altra valida alternativa

c.- Fare il backup Manuali. Per fare questo procedimento ti rimando alla mia guida di Backup online, ho se ai un po de dimestichezza con database, dopo esserti loggato al cpanel hosting via Ftp ed entrato nel pannello, clicca su phpMyadmi il nome del database al quale vuoi eseguire il backup e fai esporta database mediante l’applicazione e salva tutto in locale.

3.- Verifica la compatibilità con PHP

Per quanto riguarda la verifica della compatibilità dei tuoi plugin con php 7.4 sera necessario installare un plugin gratuito che se chiama:

 PHP Compatibility Checker  per fare questo bisogna logarse al sito Web WordPress e una volta all’interno fare clic su plugin/aggiunge nuovo  e nella videata che appare  nella parte superiore dello schermo

– fai la ricerca. – Installa in plugin.

Ok! adesso procede vai al Plugin seleziona la casella scansiona tutti plugin e temi attivi

Vai su Strumenti/Compatibilità PHP

Per iniziare lo Scan Seleziona PHP 7.4 nel mio caso il mio server non ha ancora disponibili la versione PHP 7.4 cosi ho aggiornato a 7.3, seleziona la casella “Scansiona tutti i plugin e i temi attivi” e fai clic su Scansiona sito web.

Attendere fino al termine della scansione.
Puoi avere tre risultati:

– Compatibile = va tutto bene!

In questo caso pasa al punto 5

Se ci sono errore pasa al punto 4

4.- Risolvi eventuali problemi di compatibilità PHP.

I problemi di compatibilità se generano soprattutto con alcuni plug-in che non sonno attualizzati in questo caso ti conviene trovare l’indirizzo del creatore del plugin e cercare informazione se la versione che loro hanno è aggiornata perché tante volta il nostro plugin che controlla la compatibilità può dare falsi positivi in tal caso fidate del creatore del plugin se loro te dicono che funziona per quella versione di php che voi installare voi dire che e giusto, in caso contrario voi dire che i plugin non funziona per quella versione di php, conseguentemente dai un’occhiata ad altri plugin con funzionalità simili e cambia o nella speranza che questi plugin non sia così importante fai delle prove per vedere se realmente avete bisogno di questo plugin e disinstallalo.

Altri parametri da controllare e la memoria del tuo db. Nei sistemi di gestione del database la memoria richiesta per fare funzionare tutto compresso PHP dovrebbe essere 256MB o superiore.  Si fai uso de molte risorse sarebbe bene fissare questo valore cosi de evitare colassi all’interno del tuo sito

El archivio php.ini è il posto giusto dove si possono fare questi cambiamenti o configurazioni di PHP pero la maggioria dei hosting non te permettono il accesso a questa risorse, se ti trovi in questa situazione prova ad aumentare il valore di memory_limit attraverso il file .htaccess
Questo file si trova nel tuo sito Web al quale puoi accedere tramite FTP lo scarichi in locale fai la modifica magari con un editor e ricordati di salvarlo con la stessa estensioni. Queste file .htaccess normalmente e adoperato per reindirizzamenti, accesso a file e directory ecc.

Per modificarlo, apri il file .htaccess e cerca la seguente riga:

php_value memory_limit 64M

Se non riesci a trovare questa riga vuoi dire che non c’è, aggiungilo e salva inserendolo nuovamente nel sito tramite FTP

php_value memory_limit 256MP

A continuazioni il link di php: https://www.php.net/manual/es/ini.list.php

5.- Aggiornare a php 7.4 tramite server.

Ultimo ma un po’ meno laborioso una volta compiuti tutti precedenti passaggi sarai pronto per aggiornare il sito alla versione di php. Vai al CPanel della società di hosting che gestisce il tuo sito Web diciamo SiteGround, Auba, Kelyweb, Netson quaqlsiasi altro cerca nel panello di controllo PHP DB e fai una spunta sulla versione PHP scelta.

Per finire verifica che tutto il sito web funziona correttamente.

Tutto sommato non è così difficile. Buon Lavoro!

Posted in Blog and tagged , , , .